La leggenda della dama bianca

La leggenda della dama bianca

La Dama Bianca prende il nome da una nobildonna protagonista di una famosa leggenda legata al Castello vecchio di Duino e ai suoi signori.

Come per molte leggende, esistono diverse versioni di questa storia.

Ecco quella forse più nota: in un tempo remoto, il castello di Duino era governato da un castellano feroce e geloso, marito di una dama bellissima e mite, sua sposa innamorata e fedele. Spesso lontano dalle sue terre, soleva rinchiudere la moglie in una torre del castello, per impedire che in sua assenza la sua bellezza potesse essere vista da altre persone.

Un triste giorno, in un attacco di gelosia, scaraventò la sposa giù dalla torre: si dice che il Cielo, impietosito dalla triste sorte della Dama, l’abbia trasformate in una roccia bianca prima che potesse toccare il mare.

53323-800x600-500x375

Altre leggende narrano che la Dama avesse un figlio piccolo all’epoca della tragedia, e che in alcune notti speciali, ritorni a vagare per il Castello alla ricerca della culla per vegliare il suo bambino.

Ancora oggi, oltre allo scoglio “velato”, ben visibile dal mare sotto il vecchio castello diroccato di Duino, nella baia spesso sostano alcune coppie di candidi cigni reali, che scivolando leggeri ed eleganti sull’acqua forse omaggiando il ricordo della sfortunata e candida Dama.